Home » Archive

Articoli nella categoria E-Gov & Privacy

E-Gov & Privacy »

[23 Lug 2018 | Commenta | ]

Facebook e la politica per la gestione delle fake news. Queste notizie non saranno cancellate, ecco perché.
Il ban delle fake news dai social e dal web non sempre sarebbe possibile. Questo è quanto sostenuto da Facebook e ribadito all’interno di un tweet ufficiale apparso online.
“Vediamo pagine che rilanciano quello che loro considerano opinioni o analisi, ma che altri chiamano fake news… Crediamo che cancellare queste pagine potrebbe essere contrario ai principi base della libertà d’espressione“.
Secondo Facebook un intervento diretto contro le fake news e le pagine che le promuovono rappresenterebbe un …

E-Gov & Privacy »

[11 Lug 2018 | Commenta | ]

Per colpa di una società di quiz social sono stati resi visibili i dati di 120 milioni di utenti. I dettagli.
NameTests, noto sviluppatore di quiz su Facebook che hanno avuto un seguito notevole da parte degli utenti, avrebbe per errore esposto le informazioni personali di 120 milioni di persone. Il report in questione che rivela il fatto è arrivato da TechCrunch. La società tedesca Social Sweethearts, si occupa proprio della creazione e diffusione su canali Social, nello specifico Facebook, di sondaggi su vari temi. Si stima che l’azienda con i suoi …

E-Gov & Privacy »

[25 Giu 2018 | Commenta | ]

L’Unione Europea ha approvato la tassazione dei link. Annunciati anche maggiori controlli sui Social. Ecco tutti i dettagli.
La Copyright Reform  è ormai una realtà. Proprio in questi giorni il Comitato Affari Legali del Parlamento Europeo ha dato il suo voto positivo ad alcune parti di questa riforma tutta europea. In particolar modo non sono mancate le critiche all’approvazione di alcuni passaggi ritenuti pericolosi, nello specifico di quanto espresso nell’articolo 11 e nell’articolo 13. L’articolo 11 attiva a tutti gli effetti la tassazione dei link. Secondo questa nuova normativa, i siti saranno tenuti …

E-Gov & Privacy »

[11 Giu 2018 | Commenta | ]

Facebook nuovi problemi per la privacy degli utenti. Un bug ha reso visibili 14 milioni di profili privati.
A conclusione della scorsa settimana Facebook ha fatto una rivelazione ai suoi utenti. Il celebre social ha ammesso di aver avuto un serio problema in fatto di privacy. Per colpa di un bug, il social ha reso completamente visibili i contenuti privati (tutti i post), di oltre 14 milioni di utenti. I post in questione erano stati impostati con visibilità limitata.
Il problema non è durato solo poche ore, ma stando a quanto ammesso …

E-Gov & Privacy »

[4 Giu 2018 | Commenta | ]

Telegram per iOS non sta ricevendo aggiornamenti ufficiali. Ecco la motivazione che coinvolge anche Apple.

Tutti gli aggiornamenti per la versione iOS di Telegram sono attualmente sospesi, e la colpa sarebbe tutta di Apple. Questo è quanto sostenuto dalle parole di Pavel Durov, CEO e fondatore di Telegram. Con la dichiarazione pubblica il CEO ha voluto eliminare ogni responsabilità dalla sua azienda, attribuendo tutta la colpa alla società di Cupertino, e nello specifico del veto posto per gli aggiornamenti delle applicazioni. Gli aggiornamenti per il servizio concorrente di WhatsApp sono stati …

E-Gov & Privacy »

[23 Apr 2018 | Commenta | ]

Francia, pronta a creare un WhatsApp personalizzato. Ecco le motivazioni dietro questa scelta.
La Francia si sta attivando per creare un servizio alternativo a WhatsApp che sarà utilizzato da tutte le autorità governative, comprese quelle militari. Il servizio sarà sviluppato dando la priorità alla sicurezza. A Parigi le rassicurazioni di Mark Zuckerberg in merito alla privacy e al trattamento dei dati degli utenti non hanno ottenuto l’effetto sperato. Le autorità hanno deciso di avviare un nuovo progetto dal quale nascerà un sistema di messaggistica istantaneo che potrà essere definito “nazionale”. Tale servizio …

E-Gov & Privacy »

[19 Feb 2018 | Commenta | ]

NSA, CIA e FBI invitano ad usare cautela nell’utilizzo degli smartphone ZTE e Huawei, per rischio di violazione della privacy.
La notizia è stata diffusa a metà della scorsa settimana. Dichiarazioni molto gravi sono state fatte dai vertici di agenzie governative americane, tra cui menzioniamo CIA, FBI e NSA in relazione alla pericolosità di alcuni prodotti e servizi cinesi. Tra le varie menzioni, le agenzie di intelligence hanno parlato anche di ZTE e di Huawei. Dopo questo monito la situazione per Huawei è diventata particolarmente difficile negli USA, dove alcuni operatori …

E-Gov & Privacy »

[5 Feb 2018 | Commenta | ]

Google, grazie ad Android raccoglie molti dati degli utenti, specie quelli riguardanti gli spostamenti effettuati.

Google offre una notevole quantità di servizi web, disponibili per la maggior parte in maniera completamente gratuita. Tuttavia Google ha il suo importante ritorno nel rendere disponibili questi servizi su Android. L’azienda ottiene infatti un numero notevole di informazioni relative agli utilizzatori del servizio. D’altra parte Google è in grado di inviarci pubblicità mirata proprio grazie ai dati che gli forniamo tramite l’utilizzo delle sue app.
La raccolta dati da parte di Google è un argomento ancora …