Home » Internet & Tecnologia

Teardown iPhone XS, tutti i dettagli

24 settembre 2018 Commenta

Effettuato il primo teardown di iPhone XS. Ecco tutti i dettagli relativi ai componenti.

iPhone XS

Un sito che si occupa di riparazioni in Olanda ha eseguito il primo teardown di iPhone XS. Per la prima volta il nuovo iPhone è stato mostrato all’interno. Si nota sin da subito la mancanza di grandi sorprese rispetto al suo predecessore. La disposizione dei vari componenti risulta pressoché invariata. La differenza che si nota riguarda la batteria, che sembra formata da un blocco unico e non dalle due celle separate come avveniva in passato. La batteria ha una capacità di 2.658 mAh.

In realtà la batteria di iPhone XS è composta da due celle anche se potrebbe sembrare che occupi una sola cella. Questo confusione è stata creata dalla decisione di Apple di stipare le due celle della batteria in un unico package.

I motivi dietro a questa scelta non sono ancora stati resi noti.  Al momento non si comprende nemmeno i possibili vantaggi di questa modifica. L’amperaggio della batteria di iPhone XS risulta inferiore del 2.2% rispetto a quello della batteria del modello precedente. Ad ogni modo, secondo i dati rilasciati da Apple la batteria dovrebbe garantire una maggiore autonomia rispetto al modello presentato nel 2017. La differenza sarebbe di almeno 30 minuti in più per il nuovo iPhone.

Il sito in questione menzionato all’inizio dell’articolo ha pubblicato una immagine di iPhone XS completamente disassemblato. Non sono state però fornite resoconti sui componenti integrati che almeno per il momento rimangono ignoti. Sul sito di FixjeiPhone è possibile trovare un dettagliato video di 8 minuti che testimonia il processo di disassemblaggio passo passo.

Scritto da Michele Bellotti

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>