Home » Aziende & Business

Qualcomm, multa da 655 milioni di euro

16 ottobre 2017 Commenta

Per volontà della Taiwan’s Fair Trade Commission, Qualcomm ha ricevuto una multa da 655 milioni di euro. Ecco le motivazioni.

qualcommQualcomm è stata multata e dovrà versare 665,7 milioni di euro, secondo l’attuale scambio euro-dollaro taiwanese. La multa è di 23,4 miliardi di dollari taiwanesi. Ad infliggere questa pesante multa ci ha pensato la Taiwan’s Fair Trade Commission. La motivazione dietro alla scelta di multare questa azienda è stata spiegata in modo dettagliato. Secondo il già citato ente taiwanese Qualcomm ha seguito nel corso degli anni una condotta anticoncorrenziale, specie per quanto riguarda prezzi e brevetti. Questo comportamento avrebbe minato il concetto di libera concorrenza.

Casi simili potrebbero presto far notizia anche in Unione Europea, Cina, Giappone e Corea del Sud. In quelle zone infatti sono già al vaglio le azioni di Qualcomm ad opera dei rispettivi enti di sorveglianza. Non bisogna poi dimenticare che una disputa simile interessa questa azienda e Apple. Apple ha difatti sospeso pagamenti destinati a Qualcomm per un miliardo di dollari per problematiche relative alle licenze e ai brevetti.

Il monopolio assoluto di Qualcomm su determinate tecnologie è innegabile secondo la Taiwan’s Fair Trade Commission. L’azienda detiene tecnologie indispensabili per chi vuole operare nel settore del mercato mobile.

L’ente taiwanese non si è limitato ad imputare una multa a Qualcomm, ma è arrivata a chiedere all’azienda la modifica di alcune norme contrattuali.

La replica di Qualcomm non si è fatta attendere. Se da una parte ha annunciato di voler rispettare le nuove misure richieste, dall’altra ha dichiarato la sua intenzione di appellarsi contro la multa, ritenuta spropositata e calcolata in modo errato.

Scritto da Michele Bellotti

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>