Home » Poker & Skill games

Poker online: i dati negativi del primo semestre 2016

11 luglio 2016 Un commento

Il poker online, un settore sempre più in difficoltà. I primi sei mesi rivelano un calo costante del fatturato.

Poker onlineIl poker online sta affrontando un periodo molto difficile. La panoramica ottenuta dall’analisi dei dati relativi al primo semestre del 2016 non è delle più rosee. Le perdite di questo settore sono costanti e destinate ad aumentare. La spesa per il poker online ha avuto un calo del 15.2% rispetto allo stesso periodo del 2015. L’anno scorso nello stesso periodo erano stati spesi 44.7 milioni di euro, cifra che per il 2016 è stata di 37.9 milioni di euro.

Il 2016 si è rivelato sin da subito un anno all’insegna della perdita per il poker online. Il dato peggiore del semestre è relativo al mese di marzo che ha fatto registrare una perdita nell’ordine del -20,4%, pari a 6.4 milioni di euro.

Per giugno la perdita è meno ingente, dato che la chiusura è avvenuta a -12.3% ma i risultati positivi tardano ad arrivare e forse nemmeno arriveranno. Il picco avuto a gennaio della spesa, con 7.6 milioni di euro è poca cosa se paragonato con lo stesso periodo del 2015 che aveva fatto registrare una spesa di 9 milioni di euro.

Anche il poker a torneo ha registrato una battuta di arresto, con la perdita del 10,9% (pari a 5 milioni di euro) rispetto a giugno 2015.

Questo andamento negativo del mercato del poker online si riflette anche sugli operatori del settore che secondo le stime più recenti aggiornate al mese di giugno hanno registrato delle perdite.

Ad ogni modo analizzando le quote di mercato di giugno troviamo nella sua solida posizione ancora una volta Pokerstars.

Scritto da Michele Bellotti

Un Commento »

  • Luca said:

    Anche pokerstars è in calo….Inutile che facciamo voli pindarici per capire la motivazione…Non è certo colpa della crisi economica!Sono sempre più numerosi i giocatori che lasciano il poker online perchè i dubbi che si hanno sulla sua integrità sono sempre maggiori.Resiste chi abitualmente vince perchè investe grosse somme e coloro che del gioco ne fanno purtroppo una malattia…Pur sapendo che il pokeronline è alterato continuano a giocare.Si dovranno fare non pochi passi avanti per convincere le persone che il poker online non è truccato.Purtroppo i dati dicono il contrario!

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>