Home » E-Gov & Privacy

Yahoo: nuove falle nella sicurezza

8 marzo 2017 Commenta

I problemi di sicurezza di Yahoo non sono finiti. Ecco le ultime difficoltà riscontrate.

Yahoo sicurezzaYahoo ha dovuto dare ai suoi utenti un’altra cattiva notizia. Nello specifico è stata rivelata la presenza di un altro buco nella sicurezza di Yahoo. L’azienda ha rivelato che sono stati oltre 32 milioni gli account violati da cyber criminali non identificati. La violazione è avvenuta nel corso degli ultimi due anni. Questa rivelazione si aggiunge a quella avvenuta alcuni mesi fa che annunciava altre due gravi attacchi avvenuti a spese di Yahoo.

Sui responsabili di questi attacchi ci sono molti interrogativi. I responsabili non sono ancora stati identificati, ma secondo l’azienda gli altri 32 milioni di account interessati alla violazione sarebbero stati attaccati dagli stessi hacker responsabili della violazioni degli altri 500 milioni di account. Il metodo utilizzato è sempre lo stesso, ossia l’accesso al codice della compagnia per creare cookie fasulli. Tenendo conto della complessità dei metodi adottati per attaccare gli account, Yahoo ha più volte sostenuto che dietro i responsabili potrebbe celarsi un governo.

Nel frattempo l’azienda è corsa ai ripari eliminando i cookie illeciti così da impedire l’accesso ad altri account non ancora compromessi.

Yahoo è al lavoro già da tempo per risolvere questi problemi di sicurezza. L’hack più grave risale al 2013 con la compromissione di un miliardo di account.

Gli attacchi hacker subiti sono stati scoperti durante le trattave di acquisizione da parte di Verizon, causando una diminuzione sulla proposta di acquisto di 250 milioni di dollari. L’acquisizione comunque non è saltata ma potrebbe concludersi già entro il quarto trimestre del 2017.

Scritto da Michele Bellotti

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>