Home » Aziende & Business

Facebook, crescita in calo

30 luglio 2018 Commenta

La crescita di Facebook risulta in calo e il patrimonio di Zuckerberg diminuisce di conseguenza. Ecco tutte le stime ufficiali.

facebookSul finire di luglio Facebook ha annunciato i dati relativi ai risultati del secondo trimestre fiscale di questo 2018. Dai dati forniti risulta subito evidente un notevole rallentamento nella crescita di utenti su base mensile. Secondo le stime aggiornate Facebook vanta 2.23 miliardi di utenti attivi mensilmente. La crescita per il trimestre di riferimento però è solo dell’1.54% contro il 3.14% registrato nel trimestre precedente.

Anche i dati relativi al fatturato del trimestre sono più bassi rispetto a quanto pronosticato dagli analisti. Il fatturato si è fermato a 13.23 miliardi di dollari contro i 13.36 miliardi di dollari.

Il rallentamento generale di Facebook è evidente anche nei dati relativi agli utenti attivi giornalmente. Questi utenti sono 1.47 miliardi e sono cresciuti dell’1.44% nel secondo trimestre 2018. Nel primo trimestre la crescita era stata del 3.42%. Il dato più basso raggiunto in passato era quello del quarto trimestre del 2017 con una crescita del 2.18%. Sembra che Facebook abbia subito una forte penalizzazione per gli ultimi episodi relativi ai problemi sulla privacy e l’arrivo del GDPR. In particolare questa ultima ha allontanato da Facebook 1 milione di utenti europei su base mensile.

Questa situazione ha portato un inevitabile crollo azionario che si è ripercosso anche sul patrimonio di Mark Zuckerberg. In solo pochi minuti Zuckerberg ha perso il 20% del suo patrimonio pari a 82.4 miliardi di dollari. La cifra persa corrisponde a circa 20 miliardi di dollari.

Ad ogni modo Facebook continua ad avere risultati fortemente positivi sia per quanto riguarda l’utile che per quanto riguarda il fatturato.

Scritto da Michele Bellotti

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>