Home » Internet & Tecnologia

Android, sicuro come iOS?

19 marzo 2018 Commenta

Secondo Google, Android è un sistema sicuro, senza nulla da invidiare ad iOS. Ecco la spiegazione fornita.

AndroidGoogle ha da pochi giorni pubblicato il report annuale relativo alla sicurezza di Android. Il documento rilasciato nel 2018 è particolarmente corposo ed è composto da 56 pagine. All’interno del documento Google conferma l’importanza del machine learning, nel fornire sicurezza agli utenti che utilizzano Android e il ruolo giocato dalla nuova iniziativa denominata Google Play Protect annunciata a febbraio. Un dato importante riguarda proprio il machine learning che ha portato alla scoperta del 60.3% delle app contenenti malware presenti su Play Store. Questo dato sembra destinato ad aumentare ulteriormente.

Per quanto riguarda la sicurezza Android è sempre stato considerato come meno sicuro di iOS. La motivazione è da ricercare nella sua natura aperta sfruttabile da cybercriminali. Il report rilasciato da Google però rivela che il rischio di trovare app malevole all’interno dello store è molto basso. Nel 2016 questa possibilità era rappresentato dallo 0.04% dei casi. Questo dato è stato dimezzato nel 2017, con il raggiungimento dello 0.02%.

Attualmente l’interesse di Google è quello di spingere tutti gli utenti ad aggiornare i propri dispositivi, oltre due miliardi, all’ultima versione Android.

Grazie all’ultima versione è possibile ottenere migliori prestazioni relative alla sicurezza. Secondo quanto rivelato da CNET, alla luce degli ultimi miglioramenti relativi alla sicurezza Android non avrebbe nulla da invidiare ad iOS in termini di sicurezza, un sistema che al contrario di quello di Google risulta estremamente chiuso e di conseguenza meno attaccabile. Nel 2017 Google ha aumentato il numero di dispositivi Android che hanno ricevuto patch di sicurezza di oltre il 30%.

Scritto da Michele Bellotti

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>