Home » Internet & Tecnologia

Windows 10, raggiunti 600 milioni di dispositivi

4 dicembre 2017 Commenta

Windows 10 ha raggiunto 600 milioni di sistemi. Ecco le stime ufficiali e le relative riflessioni.

Windows 10

Microsoft ha rilasciato il secondo aggiornamento annuale relativo alle statistiche d’uso del suo sistema operativo Windows 10. Facendo riferimento a queste stime possiamo dire che allo stato attuale delle cose Windows 10 risulta installato su 600 milioni di dispositivi. Questi includono tutti i dispositivi compatibili con la piattaforma mobile, sono inclusi pertanto sia PC che consolle di gioco Xbox, tablet, prodotti della famiglia Surface e visori HoloLens. Non bisogna ovviamente dimenticare gli smartphone.

A rivelare il dato è stato lo stesso Satya Nadella, CEO di Microsoft, in occasione dell’incontro annuale con i grandi investitori. Il numero raggiunto, 600 milioni di dispositivi, è senza dubbio importante ma ben lontano dalle stime pronosticate dai vertici di Microsoft. Secondo le stime della compagnia, rilasciate nel 2015 in concomitanza con il rilascio della prima versione di Windows 10, entro tre anni il nuovo Windows avrebbe dovuto raggiungere un miliardo di dispositivi. Tenendo conto che i tre anni scadranno nel 2018 possiamo dire che siamo ancora ben lontani da quella cifra.

Microsoft sembrava avere già intuito lo scorso anno che il raggiungimento del miliardo di dispositivi non sarebbe avvenuto nei tempi pronosticati. In tempi più recenti le stime di Microsoft erano state riviste al ribasso. L’azienda aveva parlato di 550 milioni di dispositivi raggiunti entro giugno 2017 e di 575 milioni di dispositivi entro i primi di ottobre. Queste stime si sono dimostrate più realistiche.

Sembra ragionevole concludere che la crescita seppur costante non subirà aumenti significativi nei prossimi mesi. Per il raggiungimento di un miliardo di dispositivi da parte di Windows 10 potrebbero essere necessari ancora diversi anni.

Scritto da Michele Bellotti

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>