Home » Internet & Tecnologia

Miner di criptovalute, la nuova minaccia nel Web

15 novembre 2017 Commenta

Una nuova insidiosa minaccia sta interessando il Web. Ecco come funzionano i miner di criptovalute.

Miner di criptovaluteNon solo ransomware a minacciare gli utenti della rete. A prendere sempre più piede sono anche i miner di criptovalute attentamente occultati all’interno di alcuni siti web. Questi miner sono in grado di sfruttare le risorse del PC visitatore all’insaputa dell’utente. A parlare del problema in maniera estesa è stato il ricercatore indipendente di sicurezza William de Groot. De Groot ha identificato almeno 2496 siti web contenenti criptominer di Monero. Ovviamente per la maggior parte dei siti la presenza di miner di criptovalute non è volontaria. I siti indicati dal ricercatore sono diventati facile preda di malintenzionati che hanno sfruttato noti problemi di sicurezza e la presenza di software ormai obsoleto. Nella lista figurano anche siti abbastanza noti come ad esempio shop.subaru.com.au.

Nell’ultimo periodo la presenza di questi miner è aumentata sensibilmente ed il fenomeno risulta in netta crescita. Il funzionamento è piuttosto semplice. Il PC dell’utente che visita uno dei siti compressi diventa un vero e proprio miner di criptovalute.

In tempi ancora più recenti sono state scoperte app Android in grado di svolgere la stessa funzione, sempre all’insaputa dell’utente. Le app in questione già identificate vantavano milioni di download da parte degli utenti e una volta installate avviavano una finestra nascosta che riportava ad una pagina web contenente criptominer.

Tenendo conto dell’attuale tendenza possiamo aspettarci che il fenomeno diventi ancora più dilagante. Per proteggersi da questa potenziale minaccia è più che mai necessario fare ricorso al buon senso, specie nel download di determinate app. Bisogna inoltre ricordare di non fare mai a meno di firewall e antimalware.

Scritto da Michele Bellotti

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>