Home » E-Gov & Privacy

Falsa mail dell’Agenzia delle Entrate, pericolo malware

8 novembre 2017 Commenta

Molti utenti segnalano l’arrivo di presunte mail provenienti dall’Agenzia delle Entrate. In realtà si tratta di un insidioso malware.

Agenzia delle EntrateLa pagina Facebook della Polizia Postale ha avuto numerose segnalazioni negli ultimi giorni da parte degli utenti che si sono visti recapitare delle email fasulle con la firma dell’Agenzia delle Entrate. Le email in questione contengono anche un allegato che nasconde un pericoloso ed insidioso malware.

Oltre a lanciare l’allarme sono state anche prese tutta una serie di contromisure per arginare il problema, chiedendo anche a quelle che potrebbero diventare potenziali vittime di prestare particolare attenzione alle email ricevute evitando anche di aprire gli allegati presenti all’interno di messaggi ricevuti dall’Agenzia delle Entrate.

Stando a quanto detto da Giovanni D’Agata, portavoce dello “Sportello dei Diritti”, questo attacco è stato studiato in modo minuzioso e si sta dimostrando come il meglio organizzato degli ultimi anni.

La soluzione migliore rimane la prevenzione, evitando di salvare o aprire eventuali allegati presenti all’interno delle email che portano la firma dell’Agenzia delle Entrate.

Tutti quelli che hanno inavvertitamente aperto il file corrono il pericolo di avere consentito al malware di installare un tool spia nel proprio dispositivo, in grado di rubare i dati personali del soggetto, tra cui password di vari servizi e credenziali dei servizi bancari.

Qualora si abbia questo sospetto sarà necessario pulire tempestivamente il dispositivo con appositi programmi.

Il malware diffuso è in realtà una versione modificata di un altro noto malware detto Zeus/Panda. In quel particolare caso il virus si diffondeva tramite un finto modulo F24. L’obiettivo principale del malware rimane sempre quello di entrare in possesso delle credenziali delle vittime.

Scritto da Michele Bellotti

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>