Home » Focus del mese

Facebook e suicidi: nuovi strumenti utili

13 marzo 2017 Commenta

Facebook si attiva con nuovi strumenti per prevenire i suicidi. Ecco come funzionano.

facebookIl tema sicurezza è particolarmente caro a Facebook. Per poter trasformare questo Social in uno strumento utile il team Facebook ha annunciato l’arrivo di nuovi strumenti utili per aiutare alcuni soggetti, utilizzatori del servizio che sembrano avere intenzioni suicide. L’intenzione di Facebook è quella di aiutare, parenti e amici a capire le difficoltà di un amico dando immediato supporto tramite Messenger e Facebook Live.

Facebook aveva già in passato offerto funzioni simili, ma ora propone degli strumenti aggiuntivi.

Nel guardare un contenuto Live di Facebook trasmesso da un amico si potrebbero intuire le sue intenzioni suicide, così grazie ai nuovi strumenti si potrà contattare prontamente la persona e segnalare il contenuto direttamente a Facebook, che offrirà il supporto migliore alla persona interessata.

Il team Facebook ha collaborato con realtà che operano attivamente nell’ambito dei disagi psicologici, così da essere in grado di dare il migliore supporto. Questa collaborazione renderà possibile il collegamento diretto con vari servizi di supporto psicologico utilizzando Facebook Messenger.

Allo stato attuale delle cose il Social utilizza alcune funzioni specifiche in grado di identificare in modo automatico post sospetti che sembrano suggerire volontà suicide. Quando questo strumento identifica il post sospetto Facebook interviene con una revisione al fine di determinare l’intenzione suicida dell’utente così da poter attivare l’opportuno supporto.

L’iniziativa, con l’aggiunta delle nuove funzioni è senza dubbio lodevole e contribuirà ad aiutare chi sta affrontando un periodo particolarmente difficile. Ancora di più potrà aiutare amici e conoscenti a dare supporto a chi ha bisogno di aiuto.

Scritto da Michele Bellotti

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>