Home » Internet & Tecnologia

Android: diventerà a breve il sistema operativo più usato

15 marzo 2017 Commenta

Android si prepara a superare Windows. Ecco le stime aggiornate.

AndroidAndroid è senza ombra di dubbio il sistema operativo più utilizzato sui dispositivi mobili. Il mobile è destinato a diventare sempre più importante con il passare del tempo. L’accesso ad Internet sta diventando sempre più mobile, anche per compiere tutte quelle azioni che prevedono l’inserimento di dati personali, come ad esempio le transazioni.

Tutta questa mobilità continua a dare maggiore importanza ad Android e di conseguenza causa la perdita del celebre Windows. Windows detiene il record assoluto di piattaforma più utilizzata per l’accesso alla rete. Una nuova analisi diffusa da una agenzia indipendente, la StatCounter, rivela che il primato di Microsoft potrebbe essere a rischio.

In sintesi l’analisi conferma ciò che già sappiamo, ossia che l’impiego di Android fa registrare una crescita costante. Di contro, l’accesso dai dispositivi Windows continua a registrare un lento ma costante declino. Il sorpasso di Android sembra ormai imminente.

Analizzando le ricerche effettuate nel mese di febbraio 2017 scopriamo che l’accesso ad Internet da parte di dispositivi Windows è stato del 38.6%, mentre l’accesso ad Internet da parte di dispositivi Android è stato del 37.4%. Si può notare che la differenza è veramente minima. Bisogna inoltre ricordare che nelle stesso periodo del 2012 i dispositivi Android raggiungevano solo il 2% sul totale.

In cinque anni abbiamo assistito ad un importante cambiato. La rivoluzione è dipesa sopratutto dal ruolo sempre più importante che ricopre lo smartphone nella nostra vita.

Per poter mantenere il suo primato Microsoft dovrà rafforzare la sua sezione smartphone, creando dispositivi interessanti per gli utenti, dato che la realtà mobile sta nettamente superando le vecchie modalità di accesso alla rete.

Scritto da Michele Bellotti

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>