Home » Internet & Tecnologia

Microsoft: nuova piattaforma per i droni

22 febbraio 2017 Un commento

Microsoft sviluppa un software per i droni in grado di aiutarli ad evitare gli ostacoli.

MicrosoftL’impiego di droni, specie in ambiato lavorativo è destinato ad aumentare. Guidare un drone può essere un’esperienza semplice e piacevole grazie ai comandi intuitivi. La tecnologia attuale consente ad alcuni droni di volare in modo autonomo all’interno di aree prive di ostacoli. L’intelligenza artificiale di questi droni però risulta estremamente limitata in zone che contengono degli ostacoli. Proprio per questo motivo c’è molto interesse in merito allo sviluppo di dispositivi in grado di raggiungere in completa autonomia la meta designata evitando i possibili ostacoli presenti lungo il percorso.

Negli ultimi mesi Microsoft sembra essersi interessata a questa sfida. Nello specifico è stato negli ultimi giorni che ha reso noto il suo progetto. Microsoft ha realizzato un simulatore open source in grado di semplificare il lavoro di sviluppatori e ingegneri nell’effettuare vari test virtuali con i droni, tra cui quelli riguardanti la capacità di muoversi all’interno di ambienti con alcuni ostacoli.

Attraverso l’interfaccia della piattaforma lo sviluppatore potrà monitorare la reazione del drone, osservando la realtà intorno al dispositivo direttamente dalle sue fotocamere e dai suoi sensori.

Il software permette di effettuare dei test virtuali, ricostruendo digitalmente l’ambiente intorno al drone. La soluzione proposta da Microsoft non andrà a sostituire i test reali ma si rivelerà uno strumento utile per semplificare il lavoro degli sviluppatori che limitando test reali risparmieranno tempo e denaro.

La piattaforma di Microsoft prende il nome di Aerial Information and Robotics Platform ed è già disponibile da alcuni giorni.

 

 

Scritto da Michele Bellotti

Un Commento »

  • Doc said:

    That’s way more clever than I was exgnitcep. Thanks!

Commenta!

Aggiungi qui sotto il tuo commento. E' possibile iscriversi al feed rss dei commenti.

Sono permessi i seguenti tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>